MARZO A LABIN E RABAC (ALBONA E RABAZ)

Concerto di Pasqua a Rabac il 31.3.

Trascorrete le vostre vacanze pasquali nello spirito della tradizione locale di Rabac alla chiesetta di Sant’Andrea del 15.esimo secolo, situata sul lungomare sotto gli alberghi “Miramar” e “Allegro”. Dopo la messa, godendovi i profumi primaverili del rosmarino fresco, fate una passeggiata fino alla riva di Rabac, dove alle ore 13 vi attende il tradizionale concerto di Pasqua dell’Orchestra cittadina “Labin” e la klapa (gruppo vocale) “Labin”.

 

Nozze da sogno al complesso Hotel & Casa Valamar Sanfior

L’appena rinnovato complesso Hotel & Casa Valamar Sanfior, circondato da spiagge di ghiaia bianche, vi offre una scenografia perfetta per il più bel giorno della vostra vita. L’ambiente romantico dell’albergo, la sala con la vista sul mare e il personale cordiale che preparerà i menu nuziali e i drink di benvenuto secondo i vostri desideri faranno sì che il vostro sogno nuziale diventi realtà. E, inoltre, vi si offre la possibilità di scegliere i luoghi più romantici per il vostro matrimonio: in chiesa, alla chiesetta di Sant’Adrea (15.esimo secolo) vicino al mare o nella città vecchia di Labin, un matrimonio civile nell’atrio dell’hotel o a bordo della piscina esterna, oppure sulle vicine spiagge di Rabac o le nozze sulla terrazza del ristorante dell’hotel con la vista sul mare (al massimo 70 persone). Prenotazioni e informazioni a:
Hotel & Casa Valamar Sanfior****, tel: + 385 0(52) 862-220, e-mail: valamarsanfior@riviera.hr

La colazione della vitalità – hotel Narcis, Rabac

Entrate nel periodo primaverile pieni di forza e vitalità con la tradizionale colazione di Rabac con ingredienti per l’equilibrio dell’organismo. Assaggiate la nuova offerta dei menu sani di Sentona al rinnovato albergo Narcis ****. Godetevi i fichi ricchi di magnesio per una buona digestione, i fiocchi di avena e il porridge (pappa di avena) per essere forti, il formaggio vaccino fresco con pane integrale e quello di mais caserecci, le tisane caserecce di menta e camomilla per rinfrescarvi e rilassarvi, l’uva passa – fonte di ferro e ricchezza del sole dei vitigni locali, le albicocche, le prugne e le mele secche ricche di minerali e fibre naturali nonché il miele di acacia con le sue proprietà benefiche.
Hotel Narcis****, Maslinica hotels & Resorts, Rabac, tel: +385 0(52) 884-150, 884-170, 884-172, e-mail:info@maslinica-rabac.com, www.maslinica-rabac.com

I visionari di Labin

Conoscete la città vecchia di Labin attraverso le storie sui visionari locali rinomati a livello mondiale. Alla Raccolta memoriale al palazzo Francovich informatevi dell’interessante vita del riformatore protestante Mattia Flacio Illirico (Albona, 3.3.1520 – Francoforte sul Meno, 11.3.1575) e le sue opere più conosciute, “Centurie di Magdeburgo” (la storia ecclesiastica in 13 volumi) e “La chiave della Sacra Scrittura”, le cui copie vi sono a disposizione dei visitatori. Dopodiché visitate il pittoresco luogo di Sveti Martin (San Martino), nei pressi del quale nel villaggio di Županići visse il fisico e il matematico Josip Belušić (Županići 12.3.1847 - ?), inventore del velocimetro, senza il quale oggi sarebbe impensabile il normale funzionamento delle automobili, gli aerei o le navi.
Memorijalna zbirka Matija vlačić Ilirik (Raccolta memoriale Mattia Flacio Illirico), Narodni muzej Labin (Museo civico di Labin), Ul. 1. svibnja 6, tel: +385 (0)52 852-477, e-mail: narodni.muzej.labin@pu.t-com.hr. Orario di apertura lun – ven: dalle ore 7 alle 14

La Repubblica di Labin

Lo storico evento che ha visto lo sciopero e l’istituzione di un autogoverno dei minatori dell’area di Labin ed è durato solo un mese, dal 2 marzo all’8 aprile 1921, rappresenta una delle prime rivolte contro il fascismo in Europa. Per cui, gli abitanti di Labin ancora oggi festeggiano con orgoglio l’anniversario della lotta che i minatori avviarono chiedendo il rispetto dei loro diritti di lavoratori e uomini. Potete conoscere la vita dei minatori nel percorso minerario lungo 150 metri allestito nel seminterrato del palazzo barocco che ospita il Museo civico di Labin.
Narodni muzej Labin (Museo civico di Labin), Ul. 1. svibnja 6, tel: +385 (0)52 852-477, e-mail: narodni.muzej.labin@pu.t-com.hr. Orario di apertura lun - ven: dalle 7 alle 14

Il sentiero delle sorgenti per il primo giorno di primavera

Trascorrete il primo giorno di primavera sul Sentiero delle sorgenti divine, che da Rabac porta alla città vecchia di Labin. L’acqua è sorgente di vita, e una volta la vita degli abitanti di Labin era molto legata alle fonti. La fonte Šćurak nell’area di Podvinje, sottostante le mura cittadine, è stata la fonte principale e l’area circondante un grande orto cittadino fino al quale le donne portavano l’acqua in bigonce pesanti. Ricche famiglie nobili costruivano dei pozzi (cisterne) per il raccoglimento dell’acqua piovana nei cortili dei loro palazzi. Nel villaggio di Kranjci il giorno del matrimonio la sposa veniva con una bigoncia alla fonte, alla quale il testimone l’avrebbe aiutata a colmare il recipiente mentre i convitati alle nozze vi gettavano denaro per la prosperità del matrimonio. I punti di visita: fonti Vrućak e Blažićevo (vicino alla grande cascata sul Sentiero Rabac – Labin), fontana (Viale San Marco) – cisterna della famiglia Negri a Palazzo Negri (Galleria artistica e gastronomica) – cisterna in via Giuseppina Martinuzzi – cisterna nel cortile del palazzo Scampicchio – cisterna sulla terrazza dello studio del pittore Vinko Šaina – cisterna in via Paolo Sfeci (dietro il palazzo municipale). La lunghezza 3 chilometri, la durata della visita 2,5 ore.