MARZO A LABIN E RABAC (ALBONA E RABAZ)

Mattia Flacio Illirico

La posizione centrale negli eventi con i quali si festeggia il mese dei visionari di Labin appartiene a Mattia Flacio Illirico (3.3.1520, Labin – 11.3.1575, Francoforte sul Meno), rinomato riformatore protestante e stretto collaboratore di Martin Lutero. Nella Raccolta memoriale di Mattia Flacio Illirico al palazzo Francovich scoprite tutti i dettagli dell’eccitante vita di uno dei geni più influenti dell’Europa del 16.esimo secolo. Eccellente teologo, storico ecclesiastico e insegnante di latino e greco, Mattia Flacio scrisse più di 200 libri. Nella Raccolta memoriale sono esposte le copie delle più importanti opere della sua ricca produzione letteraria – “Centurie di Magdeburgo” (storia della Chiesa in 13 volumi) e “La Chiave delle Scritture sacre”. L’interessante vita del poliedrico visionario di Labin fu segnata da numerosi viaggi in diverse parti dell’Europa, come pure dalla curiosità che aveva persino diciannove figli.
Narodni muzej Labin (Museo popolare di Labin), Ul. 1. svibnja 6, tel: +385 (0)52 852-477, e-mail: narodni.muzej.labin@pu.t-com.hr. Orario di lavoro lun – ven: ore 10 - 13

 

Repubblica di Labin

Una delle prime rivolte contro il fascismo in Europa ebbe luogo a Labin. Lo sciopero e l’autogestione delle miniere da parte dei minatori dell’area di Labin, eventi conosciuti quale Repubblica di Labin, durarono dal 2 marzo all’8 aprile del 1921. Pur essendo durata solamente un mese, la rivolta segnò il passato della zona di Labin, la cui vita era per secoli legata alle attività minerarie. Pure oggi gli abitanti di Labin festeggiano con orgoglio l’anniversario della lotta dei minatori per i loro diritti sul posto di lavoro e per quelli umani. Potete scoprire tutto quello che vi interessa sulla vita dei minatori nel percorso minerario lungo 150 metri allestito nel seminterrato del palazzo barocco del Museo popolare di Labin, come pure nell’ambito del programma “Repubblica dei minatori” del progetto “Istra Inspirit”.
Narodni muzej Labin (Museo popolare di Labin), Ul. 1. svibnja 6, tel: +385 (0)52 852-477, e-mail: narodni.muzej.labin@pu.t-com.hr. Orario di apertura lun – ven: ore 10 - 13
www.istrainspirit.hr

 

Hotel & Casa Valamar Sanfior Rabac

A pochi mesi dal suo rinnovo, il complesso “Hotel & Casa Valamar Sanfior ****” a Rabac è diventato sinonimo del piacere che si gode durante una vacanza all’insegna del lifesytle istriano e la salute. I nuovi interni sono ispirati al Mare Adriatico, le pareti sono decorate dalle installazioni artistiche fatte con legno portato dal mare e conchiglie, mentre sul terrazzo, all’ombra degli ulivi, potete godervi gli originali cocktail. All’albergo “Sanfior” sarete coccolati a ogni passo: dai trattamenti di benessere specializzati per coppie e i trattamenti di bellezza della dea Sentona, protettrice dei viaggiatori di Labin, la possibilità di affittare le camere antiallergiche e i cuscini che si desiderano, fino alle maestrie e gli show cooking degli chef locali che preparano persino quattro menu di Sentona originali con ingredienti sani. Potete coronare il piacevole soggiorno in questa perla del Golfo del Quarnero con le passeggiate lungo i vicini sentieri di Sentona, accanto al mare e le cascate, come pure lungo gli itinerari ciclistici con un completo servizio per le biciclette all’albergo.
www.valamar.com, e-mail: reservations@valamar.com, tel: +385 (0)52 465-120

 

I percorsi ciclabili dell’area di Labin

Entrate nella primavera a due ruote, scoprendo i più bei paesaggi dell’area di Labin. Il sentiero ciclistico “Bella vista” vi offrirà panorami indimenticabili di Skitača (Schitazza) e il paradiso per i surfisti a Ravni (Ravine). Lucia dagli occhi limpidi vi porterà fino alla sorgente con acqua dagli effetti terapeutici di Santa Lucia a Skitača. Scoprite la cittadina istriana più giovane, Raša (Arsia), e le rovine romantiche di Kršan e Kožljak (Chersano e Cosliaco), sul sentiero dei Liburni. Sentite il profumo del Mediterraneo ormai dimenticato sul percorso “Teran”, passando attraverso Rabac – la perla del Quarnero, e Labin – la città dei nobili, i riformatori e gli artisti. Il sentiero “Istarski razvod” (Atto di confinazione dell’Istria) vi farà conoscere i pittoreschi castelli di Kršan e Šumber (Sumberg, Casali Sumberesi), da cui si gode un panorama del canyon del fiume Raša (Arsa), come pure il podere dei baroni a Sveti Martin (San Martino).
www.istria-bike.com

 

Josip Belušić – l’inventore del velocimetro

Riuscite a immaginare le automobili, le navi e gli aerei odierni senza il tachimetro elettrico? L’inventore di questo congegno rivoluzionario è Josip Belušić, fisico e matematico nato il 12 marzo 1847 nel villaggio di Županići nei pressi di Labin. Presentò il proprio “velocimetro”, precursore di quello che è oggi tachigrafo e tachimetro, nel 1889 alla Mostra mondiale a Parigi. Anche se l’attrazione principale alla mostra fu la Torre Eiffel, il “velocimetro” di Belušić suscitò un grande interesse. L’inventore di Labin studiò a Parigi, probabilmente dai preti che furono i primi a notare il suo talento per le scienze naturali. Continuò lo studio a Vienna, dopodiché lavorò come insegnante a Capodistria, alla scuola imperiale e reale. I suoi parenti abitano ancora oggi nei dintorni di Labin.

 

La freschezza delle profondità marine

E mentre le spiagge a Rabaz sono ancora tranquille in attesa della primavera, i Dragičević, una famiglia dei ristoratori e pescatori, vanno a pesca dei deliziosi calamari e le seppie del Quarnero. La lunga tradizione familiare garantisce la qualità e un’indimenticabile esperienza gastronomica, con il pesce locale fresco preparato in maniera tradizionale. Nel menu autoctono di Sentona vi attendono tutti i sapori del mondo marino del Quarnero, dall’immancabile brodetto classico con seppia e polenta, i calamari caserecci in pentola con patate al nero e i pljukanci (pasta tipica) con scampi, fino ai filetti di sarde in aceto e olio di oliva a la “Due Fratelli”. Per completare alla grande tale menu primaverile a base di pesce, assaggiate il vino dell’area di Labin, la malvasia “San Martino” e “Calypsa Histria”.
Restoran Due Fratelli (Ristorante Due Fratelli), Montozi 6., Labin, tel: +385 (0)52 853 577, cell: +385 (0)98 366 498, 98 334 030, e-mail: due-fratelli@pu.t-com.hr, www.due-fratelli.com