Marzo a Labin e Rabac (Albona e Rabaz)

Sport LAB IstraTrek 2015 – Labin 28. 3.

L’evento “Sport LAB IstraTrek”, che quest’anno si terrà per la decima volta, è una delle numerose attività nell’ambito della cosiddetta “Labinska treking republika”, Repubblica di trekking di Labin, che segna il ritorno alle radici e rende omaggio al patrimonio minerario dell’area di Labin. La Repubblica di trekking di Labin sarà proclamata sul Torrione nel centro storico di Labin il 2 marzo, ossia nella data in cui nel 1921 ebbe inizio lo storico sciopero dei minatori e la costituzione dell’autogestione operaia delle miniere conosciuta quale Repubblica di Albona (Labin). L’evento “Sport LAB IstraTrek” è composto da tre gare: Ultra 45 km, Challenger 27 km e Light 13 km, ciascuna delle quali consiste in un percorso attraverso i più bei paesaggi di Labin e dei suoi dintorni. La partenza delle gare sarà di fronte ai locali del centro “Lamparna”: alle ore 9 inizierà l’Ultra, alle ore 9.30 la Challenger e alle ore 10 la Light. Il termine per le registrazioni scade il 19 marzo.
www.istratrek.srk-alba.hr

 

Valamar Loves Bike

L’albergo “Valamar Sanfior” a quattro stelle a Rabac è solo una di una serie di strutture ricettive raggruppate sotto il nome di Valamar Hotel & Resorts che offrono vari vantaggi full service per una vacanza attiva destinata agli appassionati del ciclismo. Dal suo nord montuoso, attraverso il magico entroterra e fino alla parte meridionale della penisola, dalla costa orientale fino a quella occidentale, l’Istria è completamente percorribile su due ruote. I sentieri ciclistici, più o meno allestiti o non ancora segnati, coprono come una ragnatela l’intero territorio dell’Istria. Vi sono dei percorsi su strada e quelli per la mountain bike pensati per l’allenamento dei ciclisti professionisti, come pure quelli per gli appassionati del ciclismo che lo praticano come ricreazione o svago con la famiglia. Così, gli amanti delle due ruote hanno solo l’imbarazzo della scelta quando devono decidere se siano più belli i sentieri che si snodano nell’entroterra o quelli lungo la costa. Il bike hotel “Valamar Sanfior” a quattro stelle, come tutti gli altri alberghi di questo tipo della “Valamar”, offre durante tutto l’anno* uno sconto del 10 per cento sul prezzo dell’alloggio e una bottiglietta gratuita per la bicicletta.
*L’offerta non vale tra il 19 giugno e il 4 settembre 2015
www.valamar.com/lovesbike
www.valamar.com/it/hotels-rabac/valamar-sanfior-hotel?dealobjectid=21514
Al momento della prenotazione inserite il codice promozionale VALAMARLOVESBIKE.

 

La Repubblica di Albona

Gli abitanti di Labin anche oggi festeggiano con orgoglio l’anniversario della Repubblica di Albona, una delle prime rivolte contro il fascismo in Europa. Durò dal 2 marzo all’8 aprile 1921 e segnò il passato dell’area di Labin, che per decenni visse dell’attività mineraria. Lo sciopero iniziò quando circa seicento minatori si radunarono nella piazza a Vinež (Vines) in segno di protesta contro i fascisti che a Pazin (Pisino) avevano maltrattato il loro leader sindacale Giovanni Pipan. In seguito i minatori occuparono le gallerie e gli stabilimenti minerari, minarono gli accessi ai pozzi e organizzarono formazioni armate. Le questioni politiche e sociali venivano risolte da un comitato dei minatori con a capo Pipan, sostenuto pure dal nobile Giovanni Tonetti (il Conte rosso). Ai dirigenti della miniera furono avanzate delle richieste economiche e dopo un paio di giorni i minatori organizzarono da soli la produzione. Scesero nei pozzi e nominarono il loro dirigente. La direzione aspettava il momento opportuno per agire e l’8 aprile avviò un’improvvisa azione militare e poliziesca dalla terraferma e dal mare. I minatori, male armati e senza esperienza, dovettero rinunciare. Seguì la rappresaglia durante la quale furono arrestati circa quaranta ribelli, che dopo un processo legale a Pola furono liberati. Come vivevano i minatori, potete scoprirlo visitando il percorso minerario lungo 150 metri allestito nel seminterrato del palazzo barocco del Museo popolare di Labin, come pure nell’ambito del programma “La repubblica dei minatori” del progetto “Istra Inspirit”.
Narodni muzej Labin (Museo popolare di Labin), (via) Ul. 1. svibnja 6, tel: +385 (0)52 852 477, e-mail: narodni.muzej.labin@pu.t-com.hr Orario di apertura lunedì – venerdì: dalle ore 7 alle 14
www.istrainspirit.hr

 

Mattia Flacio Illirico

Marzo è il mese dei visionari di Labin, tra cui spicca Mattia Flacio Illirico, illustre riformatore protestante e stretto collaboratore di Martin Lutero. Teologo, storico ecclesiastico e professore di greco e di ebraico, Mattia Flacio Illirico (3 marzo 1520, Labin – 11 marzo 1575, Francoforte sul Meno) era una figura particolare. Potete scoprire i dettagli della sua impressionante vita alla sua Raccolta memoriale al palazzo Francovich nella città vecchia di Labin. Conosciuto come uno dei geni più influenti dell’Europa del 16.esimo secolo, scrisse più di 200 libri, viaggiò attraverso quasi tutta l’Europa ed ebbe persino diciannove figli. Nella Raccolta memoriale sono esposte le copie delle più importanti tra le sue opere - “Centurie di Magdeburgo” (la storia della Chiesa in 13 volumi) e “Chiave della Sacra Scrittura”.
Narodni muzej Labin (Museo popolare di Labin), (via) Ul. 1. svibnja 6, tel: +385 (0)52 852-477, e-mail: narodni.muzej.labin@pu.t-com.hr
Orario di apertura lunedì – venerdì: dalle ore 7 alle 14

 

Josip Belušić – inventore del tachimetro di Labin

Pur essendo la nostra vita quotidiana spesso troppo veloce, è probabile che non ci domandiamo mai chi abbia inventato il tachimetro, ossia lo strumento di misura che fa parte delle automobili, degli aerei e delle navi. E l’inventore di questo apparecchio rivoluzionario fu proprio una persona di Labin. Si tratta del fisico e matematico Josip Belušić, nato il 12 marzo 1847 nel villaggio di Županići nelle vicinanze di Labin. Presentò il proprio strumento, all’epoca chiamato ‘velocimetar’, precursore dell’odierno tachigrafo e del tachimetro, nel 1889 all’Esposizione internazionale a Parigi, dove suscitò un grande interesse. Belušić compì i suoi primi studi a Pazin (Pisino) dai preti, che furono i primi a notare il suo talento per le scienze naturali. Continuò a studiare a Vienna e più tardi diventò insegnante a Capodistria, alla scuola imperiale e regia.

 

Il nuovo Hotel Lido Palace 4*

Nella più bella baia di Rabac, quella di Maslinica, da questa stagione turistica potete godervi il nuovo albergo “Lido Palace” a quattro stelle, appena allestito. Quello che rende questo albergo speciale è il rapporto tra qualità e prezzo, il mare a portata di mano, le aree verdi meravigliosamente allestite e curate, come pure la vicinanza del lungomare, passeggiando per il quale in solo pochi minuti si raggiunge la riva del luogo. Godetevi le attività acquatiche nella piscina dell’albergo all’aperto o sulla spiaggia di ghiaia che si trova a solo un centinaio di metri dall’hotel, le attività sportive sui campi da tennis o su quelli da calcio, come pure le passeggiate o i giri in bicicletta sui lunghi percorsi che conducono nel bosco, fino alle cascate e i ruscelletti sul vicino Sentiero di Sentona Rabac – Labin. Oltre ai numerosi contenuti aggiuntivi, potete godervi pure la musica evergreen dal vivo.
Maslinica Hotels & Resorts, Rabac, tel: +385 (0)52 884 150, e-mail: info@maslinica-rabac.com
www.maslinica-rabac.com/hotel-lido-palace-rabac