Sentiero Terra Magica

Rabac - Prtlog - Gondolići - Rabac

La vostra avventura inizia nella baia di Maslinica, che una volta era conosciuta con il nome di Tihina e nella quale la gente dei villaggi nei dintorni coltivava gli ulivi. Trovare un porto tranquillo è un desiderio e un’esigenza di ogni uomo, per cui recatevi verso la Teleferica – quella che una volta era la funivia e il porto per il trasporto della bauxite, da cui si apre una splendida vista su Rabac.

Proseguite lungo la costa fino all’insenatura di Remac e poi fino al promontorio di San Giorgio. Un panorama strepitoso e gli inebrianti profumi delle piante mediterranee vi accompagneranno lungo tutto il percorso. La vegetazione di quest’area è molto importante perché si tratta di uno dei boschi di leccio di rara qualità dichiarato paesaggio protetto. Dopo la baia di Šeničina si raggiunge Prtlog (Portolongo), un luogo che nel passato era un porto antico, medievale e veneziano di Labin e dove all’epoca giungevano le galee. Nel luogo più alto della penisola vi si trovava una volta un castelliere dell’età del bronzo. Strada facendo, potrete vedere i resti di un vecchio oleificio che era usato per la lavorazione dell’olio di oliva, mentre a solo cinque minuti dal sentiero vedrete pure i resti di una fornace da calce, in cui veniva prodotta per l’appunto la calce.

Al posto delle galee, oggi nel porto di Prtlog vi si trovano le barche della popolazione locale. Vi troverete pure quello che era una volta un piccolo porto per il trasporto della bauxite. Dalla baia di Prtlog l’itinerario prosegue verso l’abitato di Gondolići, dal quale imboccherete la strada per la quale tornerete a Rabac.

Lunghezza del sentiero 13,3 km
Tempo di percorrenza  4:30 h