Settembre a Labin e Rabac (Albona e Rabaz)

La visita notturna della città vecchia di Labin il 1.mo e l’8 settembre

Godetevi le ultime visite estive gratuite della città vecchia di Labin. Accompagnati dalle guide turistiche che indossano l’abito della dea Sentona – la locale protettrice dei viaggiatori e dai loro colleghi nella divisa dei minatori di Labin, scoprite le curiosità e i segreti della Labin medievale, della sua nobiltà, della cosiddetta Legge della caldaia e della Battaglia degli uscocchi, nella quale la città fu difesa dagli attacchi di questi ultimi. Indossando gli eleganti abiti della dea liburnica, le nostre guide vi faranno conoscere le interessanti vite e i successi internazionali dei più famosi abitanti di Labin: il teologo e riformatore protestante Mattia Flacio Illirico, la socialista Giuseppina Martinuzzi e l’inventore del tachimetro Josip Belušić.
La partenza è fissata per le ore 21.30 di fronte al punto informativo nella città vecchia, mentre la visita termina alle ore 23 di fronte a Palazzo Negri con la degustazione dei prodotti istriani autoctoni. La visita è gratuita e si organizza in croato, inglese, tedesco e italiano.

Istrian Lifestyle, Rabac, il 4 settembre

All’ultima edizione della fiera di manufatti e prodotti gastronomici “Istrian Lifestyle” nel 2015 godetevi il meglio della gastronomia istriana e i prodotti originali fatti a mano dai produttori locali. Gli ottimi oli di oliva premiati a livello mondiale e i vini dell’area di Labin di alta qualità, come pure i vari oggetti d’uso e souvenir, rivelano l’ospitalità istriana e vi invitano a stare in compagnia godendovi i piatti autoctoni e la musica dal vivo. Vi potete degustare il prosciutto (crudo) istriano e le delizie a base di carne essiccate alla bora quarnerina, i formaggi caprini e vaccini, i succhi naturali di rosmarino, come pure delle deliziose marmellate e le confetture di fichi e mele, cui si aggiungono molte altre delizie. Brindate all’arrivo dell’autunno con la grappa al vischio (biska), quella al miele (medica) o il terrano serviti in bicchierini di ceramica fatti a mano e in boccali istriani. Venite a conoscere la tecnica della creazione delle miniature di vetro e quella del tradizionale lavoro all’uncinetto e del ricamo.
Rabac Riva, dalle ore 20 alle 23

La Regata di Rabac e il Campionato nazionale di vela per i cadetti, Rabac, dal 17 al 20 settembre

La tradizione della prima regata di Rabac iniziò nel 1973, all’epoca in cui questa era una delle regate più popolari e frequentate per la classe Optimist dell’Adriatico. Quest’anno il programma della regata è arricchito dal Campionato nazionale open di vela delle classi Optimist, Laser 4.7, 420 e Techno 293. Venite in una delle più belle parti dell’Adriatico, nella Baia di Rabac, per innamorarvi delle vele bianche e lasciate che si occupino di voi i professionisti del Club di vela “Kvarner”. Presso il club potete scegliere i corsi di vela per bambini e adulti, come pure partecipare ai camp e alle regate di allenamento.
Jedriličarski klub Kvarner - Club vela Kvarner
Kamp Oliva, Maslinica bb, Rabac – Campeggio Oliva, Maslinica bb, Rabac
T +385 (0)98 234 667
jkkvarner.rabac@gmail.com
www.jkkvarner.hr

Il ristorante “Miramare”

Sul lungomare di Rabac godetevi le serate con specialità a base di pesce e la vista romantica della Riva nel porto di Rabac. Concludete la passeggiata di tarda serata, durante la quale vi godrete la vista di numerose imbarcazioni, tra cui quelle a vela, al ristorante “Miramare”, la cui tradizione nel settore della ristorazione risale al 1938. Iniziate la cena con il pesce affumicato in insalata o il carpaccio di sardoni (acciughe). Lo steak di tonno con capperi e olive vi entusiasmerà con la sua freschezza e la ricchezza di gusto dell’apprezzatissimo tonno adriatico accompagnato dai capperi aromatici. Assaggiate il connubio tra la tradizionale malvasia istriana e i fondali marini nel filetto di branzino in salsa di malvasia e gamberi. Gli amanti dei dolci saranno contenti di poter godersi una combinazione di caldo e freddo per il dessert: crespelle alle more di rovo, ai lamponi e al gelato.
Ristorante Miramare
Obala M. Tita bb, Rabac
T +385 (0)52 872 146

La vendemmia e i vini di Sveti Martin (San Martino)

Nel villaggio di Sveti Martin (San Martino), a 10 km da Labin, venite a sentire lo spirito di un tipico villaggio di Labin e della gioia della vendemmia settembrina. La tradizione vinicola nell’area di Labin risale al 19.esimo secolo ed ebbe origine nel villaggio di Sveti Martin e nei dintorni di Pićan (Pedena), dove ancora oggi si producono vini pluripremiati, malvasia, merlot, terrano e moscato. A Sveti Martin visitate il palazzo Lazzarini-Battiala, costruito nel 1797 come parte del castello di villeggiatura barocco appartenente all’ultimo grande possidente terriero di Labin, il barone Lazzarini. Il barone Nicola Lazzarini era un agronomo che nei terreni di sua proprietà coltivava la vite. Previo appuntamento, nella cantina del palazzo Lazzarini-Battiala, vicino al caminetto, potete godervi un bicchiere di malvasia o terrano prodotti nello stesso luogo, come pure colazione e cena preparati con ingredienti locali. Qui potete pure pernottare in uno dei sei appartamenti di villeggiatura. Nei ristoranti locali assaggiate i vini del luogo “San Martino”, malvasia, pinot o merlot, la cui etichetta comprende un’immagine stilizzata di un cavallo impennato.
Palazzo Lazzarini-Battiala, Kort 33, Sv. Martin, Nedešćina
T +385 (0)52 865 578, 854 368
C +385 (0)91 1865 578, (0)91 544 4918
info@sv-martin.com
www.sv-martin.com

Create le vostre esperienze

Nell’ambito del suo programma di sviluppo dell’offerta e della promozione del turismo delle esperienze durante tutto l’anno, l’Ente per il turismo della Città di Labin propone delle novità sul sito web con le rubriche “Create le vostre esperienze”, “Gastro – Eno” e “Outdoor”. A prescindere dal luogo e dalla durata del vostro soggiorno, che abbiate deciso di fermarvi a Labin, Rabac o nei dintorni per un paio di giorni oppure siate solo di passaggio, potete godervi le esperienze di una giornata intera attraverso sette storie, ciascuna incentrata su un tema: Venite a conoscere Sentona, Che cosa cucinavano le nostre nonne, I visionari di Labin, Nel wellness naturale, La città degli artisti, L’idillio rurale di Labin e Il divertimento in famiglia. Dal mattino alla sera vi si offre un programma di attività e a voi rimane solo l’imbarazzo della scelta. Nella rubrica “Gastro – eno” troverete i migliori ristoranti dell’area di Labin con fotografie dei piatti ben organizzate e una ricca offerta enologica, dalle Strade del vino, le gallerie artistiche ed enologiche, fino alle enoteche e alle cantine nei palazzi di villeggiatura. Chi ama le attività nella natura troverà quello che cerca nella rubrica “Outdoor”, nella quale si offrono delle informazioni dettagliate su ciclismo, immersioni, vela, escursionismo e ricreazione. Inoltre, vi si presentano, oltre ai sette sentieri pedonali e di trekking esistenti, quattro percorsi nuovi: Terra Magica, Bella Vista, Sentiero di San Giusto e Sentiero di Santa Barbara.
www.rabac-labin.com