Ottobre a Labin e Rabac (Albona e Rabaz)

L’arte dell’olivicoltura nell’area di Labin

Ottobre è il mese in cui inizia la raccolta delle olive in Istria, la migliore regione olivicola in tutto il mondo del 2016 secondo la guida mondiale degli oli extravergine di oliva “Flos Olei”. La lista di questa prestigiosa e unica guida mondiale all’extravergine comprende pure l’olio “Negri Oil” di Labin e gli oli “Belić Oleum Viride” di Rabac. Godetevi le degustazioni dei frutti della nobile pianta di olivo nell’ambiente artistico del palazzo signorile della famiglia Negri nel centro storico di Labin. Accompagnati dal conoscitore del campo, l’olivicoltore William Negri, nella galleria artistica e gastronomica, ospitata da un palazzo del 17.esimo secolo, potete assaggiare un ottimo olio di oliva abbinandolo al prosciutto crudo istriano, al formaggio casereccio e ai vini “Negri”, come pure ammirare le opere di arte figurativa dell’artista locale Anessa A. Negri. Il culmine dell’esperienza gastronomica vi attende a Rabac nel boutique hotel “Villa Annette”, che vanta il più bel panorama della Baia di Rabac e della isole del Quarnero. Nell’ambiente idilliaco i proprietari, i membri della famiglia Peršić, vi presenteranno la loro ottima selezione di oli extravergine di oliva “Villa Annette Selection” con le varietà leccino, frantoio e busa, tutte provenienti dagli oliveti familiari. La nuova speranza dell’olivicoltura dell’area di Labin è la giovane famiglia Baćac con il loro olio pluripremiato “Oil Perin”. Nel villaggio di Perinići vicino alla pittoresca cittadina medievale di Pićan (Pedena) potete assaggiare e acquistare un blend delle migliori varietà istriane.
Negri Art Gastro Gallery, Palazzo Negri, G. Martinuzzi 11, 52220 Labin, cell: +385 (0)98 219 524, tel: + 385 (0)52 875 280, www.negri-olive.com, e-mail: info@negri-olive.com
Uljara (Oleificio) Perinić, Perinić d.o.o., Perinići 33b, Pićan, tel: +385 (0)52 869 134, cell: +385 (0)99 2869 134, e-mail: andrea.bacac@gmail.com, www.perinic.hr
Villa Annette, hotel & restaurant, Raška 24, Rabac, tel: +385 (0)52 884 222, e-mail: villa.annette@pu.t-com.hr, www.villa-annette.com
www.oleabb.hr

 

Un wellness divino con le olive

Dopo aver degustato i migliori oli di oliva di Labin, rilassatevi concedendovi uno dei massaggi wellness „Io dea“, trattamenti appositamente creati e ispirati alla dea Sentona – la protettrice dei viaggiatori di Labin. Presso l’albergo “Mimosa” a quattro stelle del complesso “Maslinica Hotels & Resorts” a Rabac venite a scoprire le proprietà benefiche dell’olio di oliva per i capelli e per il corpo nel massaggio aromatico relax del viso e del cuoio capelluto “Rejuvenation Goddess” (Dea della longevità). Si tratta di un massaggio piacevole e rilassante con olio di oliva locale e olio essenziale di lavanda e iperico che vi faranno brillare anche durante le giornate autunnali meno calde e vi offrirà una sensazione di longevità come l’eterno e indistruttibile olivo.
Maslinica hotels & Resorts, Rabac bb, P.P. 2, 52221 Rabac
Telefono: +385 (0)52 884 150
+385 (0) 52 884 170/172
E-mail: info@maslinica-rabac.com

 

La stagione del tartufo bianco

Alla fine di settembre in Istria è iniziata la stagione della caccia al tartufo bianco o, se vogliamo usare il suo appellativo affettuoso utilizzato da molti, “Sua Maestà il Re d’Istria”. Conosciuto anche come l’ oro istriano del bosco, il tartufo bianco è il re della tavola di Labin in autunno e inverno. Uno dei giacimenti più grandi di questo bulbo bianco dal caratteristico profumo forte goduto in queste terre già all’epoca degli antichi Romani si trova nella piana di Cepich, nelle vicinanze di Labin. In quasi tutti i ristoranti di Labin e Rabac potete assaggiare numerose specialità al tartufo bianco, considerato uno dei migliori e più costosi tartufi. Bistecca al tartufo, tartufi con fusi, gnocchi o pljukanci (pasta affusolata) caserecci, gelato al tartufo bianco e agli oli di oliva di Labin, insalate con i tartufi… la scelta va al vostro palato. Accanto al tradizionale camino istriano godetevi pure gli altri frutti autunnali, come zucca e castagna con l’immancabile prosciutto crudo istriano, le salsicce e la lombata di maiale (ombolo), cui si aggiunge una vasta scelta di ottimi vini locali, di Labin, e istriani.
L’offerta dei ristoranti: https://goo.gl/3pzlbO

 

Il “Valamar Family Life Bellevue Resort 4*”, Rabac

La “Valamar Riviera”, l’azienda leader nel settore turistico e uno degli investitori più attivi nel turismo in Croazia, nel 2017 investirà circa 500 milioni di kune nella costruzione di due resort di lusso a Rabac. Il “Family Life Bellevue Resort” a quattro stelle, che la prossima stagione diventerà il primo brand “TUI Family Life” in Croazia, e il “Valamar Girandella Resort 4*”. Nel 2017 gli alberghi “Bellevue” e “Albona” saranno completamente ricostruiti e diventeranno “Family Life Bellevue Resort 4*”, i cui ospiti avranno a disposizione 372 camere. I nuovi investimenti nelle piscine, nei ristoranti, nelle spiagge e in tutti i contenuti, tra cui quelli di intrattenimento, porteranno in questo resort a un miglioramento significativo della qualità dei servizi secondo gli standard TUI. Questo leader tra gli operatori turistici a livello mondiale intende trovare alloggio nel “Family Life Bellevue Resort 4*” per circa 80.000 ospiti, cioè contribuire alle presenze turistiche nell’area con più di 400mila pernottamenti, anzitutto con l’apertura dei nuovi mercati aerei nel territorio della Scandinavia e della Gran Bretagna.
Nell’ambito del progetto del “Valamar Girandella Resort 4*” saranno rinnovati i tre padiglioni, l’edificio centrale con il ristorante e tre ville per l’alloggio degli ospiti. Dopo il rinnovo, il resort avrà 399 unità di alloggio. Oltre a un’offerta gastronomica unica nei tre ristoranti a tema nell’edificio centrale del resort, a tutti gli ospiti saranno a disposizione anche dei ricchi contenuti per l’intrattenimento delle famiglie: dalla sala d’intrattenimento a beach club, steak house e al nuovo club “Maro klub” per bambini. Grande attenzione sarà prestata all’arredo delle passeggiate, dei sentieri ciclabili, delle spiagge e dei parcheggi, il che sarà un significativo contributo all’abbellimento dell’intero aspetto della destinazione.
www.valamar.com/it/valamar-girandella-resort

 

Il Sentiero di San Fiorenzo, il villaggio di Kranjci, Labin

Scoprite la leggenda sul tesoro perduto e fate una passeggiata sul Sentiero di San Fiorenzo nel villaggio di Kranjci, uno dei sentieri più belli nell’area di Labin. La festa di San Fiorenzo (San Fior), protettore dell’omonima chiesetta, ricorre il 27 ottobre, quando i variegati colori dell’autunno nei vicini boschetti e nei ricchi vigneti e oliveti conferiscono al percorso un fascino particolare. La chiesetta romanica di San Fiorenzo è dedicata all’omonimo vescovo che nel 524 svolse il proprio servizio a Novigrad (Cittanova) in Istria. Fu eretta a metà del 6° secolo su un colle in fondo al villaggio di Kranjci. La chiesetta si trova nella lista dei beni culturali protetti della Repubblica di Croazia e custodisce al suo interno un altare prezioso del 6° secolo, come pure dei plutei con ornamenti intrecciati. Secondo una leggenda locale, a erigere la chiesetta furono i Greci nel periodo bizantino. Furono molto ricchi, ma a causa di un periodo di grande siccità, durato persino sette anni, dovettero andarsene per sfuggire alla fame. Caricarono una grande quantità di oro su un piccolo carro trainato da cavalli, ma l’oro era troppo pesante, per cui misero una parte del tesoro in un bollitore della grappa e lo seppellirono attorno alla chiesetta di San Fiorenzo con un voto segreto. Non tornarono mai più a prendersi l’oro e il voto è rimasto segreto fino ai giorni nostri.
Distanza: 3 km da Labin, lungo la strada dalla città vecchia in direzione del cimitero di San Giovanni e Koromačno (Valmazzinghi).
Lunghezza del sentiero: 20 minuti dal villaggio di Kranjci.
Tempo di percorrenza: un’ora
www.rabac-labin.com/it/171-sentiero-di-san-fiorenzo-villaggio-kranjci-labin

 

Esposizioni alla Galleria civica di Labin

Venite a vivere la città vecchia di Labin nella sua più bella veste autunnale e visitate la Galleria civica di Labin. Quest’ultima, già da 17 anni il centro degli eventi culturali nella città, si trova lungo la via principale del centro storico in verticale, di fronte al Museo popolare (civico) e vicino alla chiesa parrocchiale. Dal 1.mo al 22 ottobre qui potete visitare le installazioni “Nježna destrukcija” (Distruzione tenera) dell’artista concettuale croato Robert Fišer, mentre dal 27 ottobre al 26 novembre potete visitare l’esposizione “Under pressure/pod pritiskom” (Sotto pressione) del giovane e promettente scultore sloveno Jure Markota.
Orario di apertura: da lunedì a sabato dalle ore 10 alle 14 e dalle 17 alle 20
Giorno di chiusura: la domenica