Gennaio a Labin e Rabac (Albona e Rabaz)

Istria Bike & Bed

Preparatevi per la nuova stagione ciclistica e venite a scoprire gli attraenti percorsi ciclistici nell’area di Labin e Rabac, dove si tengono diverse corse e manifestazioni ciclistiche, tra cui la più conosciuta è la “Valamar Terra Magica”, che si svolge in maggio. Avventuratevi alla scoperta delle più belle spiagge istriane a Rabac percorrendo in bici i vicini sentieri e attraversando le radure dalle quali si aprono meravigliosi panorami del Mare Adriatico, delle isole del Quarnero e del Monte Maggiore. Scoprite i pittoreschi villaggi e l’interessante passato delle città medievali di Labin, Kršan (Chersano) e Plomin (Fianona) godendo di un servizio bike completo. Se preferite alloggiare in un albergo, a offrire tale servizio per le vostre biciclette a Rabac sono gli alberghi “Valamar Sanfior” a quattro stelle e “Allegro” a tre stelle, come pure il boutique hotel “Adoral”, a quattro stelle. Gli amanti del comfort e dell’atmosfera rurale possono scegliere tra il palazzo di villeggiatura barocco della famiglia Lazzarini – Battiala a Sveti Martin (San Martino), la lussuosa “Villa Martin” a cinque stelle a Snašići (Torre Annunziata), la “Villa Calussovo”, caratterizzata da uno stile rustico e situata a Ripenda Kras, o l’alloggio in famiglia nella moderna casa “House Dora” a Štrmac (Stermazio).
Più informazioni:
https://goo.gl/RM6XHJ

 

Le sane delizie invernali

Le calde e profumate minestrine, la jota e la verza vi rinfrescheranno con sapori rustici dopo le piacevoli passeggiate per le vie del centro storico di Labin e lungo i sentieri e passeggi turistici a Rabac. Quasi tutti i ristoranti e le trattorie locali offrono alcune delle specialità sane e abbondanti che ancora oggi si preparano secondo le ricette delle nostre nonne. La jota, con cavolo cappuccio acido, fagioli, orzo, carne secca e patate, vi rallegrerà con la ricchezza dei sapori, mentre la verza, ricca di vitamina C e buona per la vostra salute, può essere assaggiata con pasutice (passutizze – tipo di pasta tradizionale), filetti di pesce o gratinata con carne lessa di bue istriano, boscarino. Le tradizionali zuppe istriane, ossia le minestre, possono essere assaggiate nella loro variante tradizionale, con il mais, il farro o il finocchio.
Scoprite di più sull’offerta gastronomica nell’area di Labin:
https://goo.gl/dzXLCY

 

Il palazzo Negri a Labin

Il palazzo barocco Negri, situato nella città vecchia, in via G. Martinuzzi 11, apparteneva una volta alla famiglia con lo stesso cognome che era venuta ad abitare a Labin nel 1512 dai dintorni di Bergamo. Il primo membro della famiglia Negri che venne a vivere in Istria fu Giovanni Antonio, un banchiere e uomo d’affari. La famiglia, sin dal suo arrivo, godette di privilegi e simpatie dei podestà veneziani. I suoi membri si occuparono di commercio di legno e prodotti agricoli, caccia e pesca, mentre alla fine del 16.esimo e all’inizio del 17.esimo secolo la famiglia possedette nove case in città, tre mulini e alcuni possedimenti meno grandi. Per un periodo di tempo il palazzo ebbe funzione di ospedale, in seguito fu clinica ostetrica e in un secondo tempo una scuola. Oggi il palazzo ospita la galleria artistica e gastronomica “Negri”, gestita dal rinomato olivicoltore locale William Negri e da sua moglie, l’artista Anessa Negri. Venite a vivere il singolare ambiente del palazzo nella fusione tra il sapore, la tradizione e l’arte. Oltre alle opere artistiche esposte nella galleria, vi potete assaggiare l’olio extravergine di oliva “Oil Negri”, pluripremiato a livello mondiale, come pure i vini Negri, i formaggi locali, il prosciutto (crudo) istriano, la grappa al vischio e quella al miele. Degustazioni guidate previo annuncio.
Art gastro galerija Negri, Palača Negri (Palazzo Negri)
 G. Martinuzzi 11, Labin
 Telefono: + 385 (0)52 875 280 
Cellulare: +385 (0)98 219 524
 info@negri-olive.com www.negri-olive.com

 

L’albergo “Valamar Sanfior 4*” a Rabac

Grazie alla magnifica ubicazione vicino al mare, al suo arredamento moderno e al centro benessere, l’albergo “Valamar Sanfior” a quattro stelle, a Rabac, è una scelta molto gettonata per l’organizzazione delle riunioni di lavoro e delle conferenze, come pure di vari eventi, lavorativi e solenni. L’hotel è aperto nell’arco di tutto l’anno ed è il luogo giusto per organizzarvi tutti i tipi di eventi, da banchetti a ricevimenti. La sala congressi e un’altra sala meno grande per riunioni sono disponibili per l’organizzazione di qualsiasi tipo di riunioni lavorative, mentre nelle spaziose stanze ai vostri ospiti sarà assicurato il comfort necessario. Dopo aver finito con gli impegni di lavoro, gli ospiti possono rilassarsi nel centro benessere con numerose possibilità di godersi il meritato riposo concedendosi massaggi e trattamenti di bellezza, andare a fare una passeggiata per le vie del centro storico di Labin e scegliere una delle molte attività sportive e rilassanti nei dintorni.
www.valamar.com/it/hotel-rabac/valamar-sanfior-hotel

 

Gondolići

Dalle mura della città vecchia di Labin, a 320 metri sopra il livello del mare, con gli occhi rivolti verso il mare e Rabac, vedrete a vostra destra il villaggio di Gondolići, che vanta una meravigliosa vista sulle isole del Quarnero. Si trovano proprio qui alcune delle ville per vacanza più belle nell’area di Labin con una vista panoramica sul mare e su Rabac, come pure sulla città vecchia di Labin. I gentili padroni di casa, la pace e la tranquillità, le spiagge segrete e i sentieri turistici di San Giusto e Terra Magica promettono un riposo da sogno. Scendete dalla città vecchia attraversando il viale dedicato ai grandi personaggi del passato cittadino, Aleja velikana, e la pineta sottostante fino a raggiungere il luogo in cui il sentiero, vicino all’ufficio dell’Ente turistico di Labin, prosegue verso Gonodolići. Fate una sosta vicino alla chiesetta romanica di San Gallo del 13.esimo secolo e visitate pure i resti della chiesa di Sant’Antonio, situata sull’omonimo colle. Scendendo verso Rabac, godetevi la magia del verde e l’inebriante profumo delle piante mediterranee, che si fondono con il mare pulito e cristallino.
https://goo.gl/AVDy54

 

Il 130.esimo compleanno della nave “Duboka”

Pochi sono i turisti a Rabac che non sono stati a bordo della storica motonave “Duboka” con il suo allegro equipaggio guidato dal capitano Petar Koroljević, un insegnante di chitarra di Labin. Il trabaccolo escursionistico “Duboka” fu costruito nel lontano 1886 nell’isola di Hvar (Lesina). La parte anteriore della nave, di cui andava fiera tutta l’isola, fu eseguita a forma di pipa. Simbolo di Stari Grad, una città dell’isola in questione, la nave “Duboka” fu utilizzata dai pescatori e dalla Cantina di Hvar (Hvarska vinarija). Tuttavia, a causa delle difficoltà finanziare del proprietario, la nave doveva essere venduta e quattro anni fa ha abbandonato l’isola in cui fu costruita, per raggiungere Rabac, dove in questi giorni ha festeggiato il suo 130.esimo compleanno.