Gennaio a Labin e Rabac (Albona e Rabaz)

Free climbing a Rabac

L’Istra Outdoor ha pubblicato una brochure sui luoghi per il free climbing in Istria. Uno dei più belli, che vanta pure una vista sul mare, si trova sulle rocce all’ingresso nella località di Rabac. Il luogo di arrampicata di Rabac ha 11 direzioni di un’altezza tra 12 e 23 metri, ciascuna delle quali ha un nome molto interessante, quale “Tinu ninu”, “Via Albona” o “Gonan po vaše” (Parlo la vostra lingua, tradotto dal dialetto ciacavo di Labin). La caratteristica peculiare di questo luogo di arrampicata è la sua posizione: è situato nelle immediate vicinanze del mare e degli ottimi hotel delle case alberghiere “Valamar” e “Maslinica Hotels & Resort”, come pure vicino agli alberghi “Villa Annette” e “Adoral”. Nella stessa area si trova pure il campeggio “Oliva”, molto attraente per gli amanti della natura. Situato in mezzo agli oliveti, il campeggio offre numerosi contenuti sportivi e di ricreazione.
www.istria-climbing.com/it/climbing/03-rabac

 

Specialità a base di calamaro adriatico

Il calamaro adriatico è una delle più apprezzate specialità di mare in Istria che possono essere assaggiate durante l’inverno nei ristoranti di Rabac e Labin. La pesca del calamaro inizia in autunno e raggiunge il suo apice attorno al Natale e in gennaio. Il miglior modo di pescare i calamari è dalla barca durante la notte con i fanali o la luce artificiale, oppure durante il crepuscolo. I pescatori di Rabac resistevano al freddo e al buio per secoli nel tentativo di catturare questi veloci molluschi cefalopodi, sviluppando allo stesso tempo diverse tecniche di caccia. Per lo stesso motivo questa delizia fresca è molto apprezzata e si prepara in molti modi diversi. Nell’Istria sudorientale uno dei piatti a base di calamaro adriatico è l’insalata di finocchio e calamari ripieni di prosciutto crudo istriano e asparagi, in pentola con patate “al nero”… Godetevi l’offerta delle svariate ricette con il calamaro dell’Adriatico nei ristoranti e nelle trattorie di Rabac e Labin.
www.rabac-labin.com/it/152-gastro-eno

 

Instagram Visit Labin Rabac

L’Ente turistico di Labin ha creato il proprio profilo Instagram, Visit Labin Rabac, visitando il quale potete godervi delle fotografie attraenti della destinazione Labin-Rabac. Invitiamo tutti gli utenti di Instagram a utilizzare il nostro hashtag #visitlabinrabac e a scoprire i punti in cui scattare le fotografie più interessanti di Labin e Rabac, che da sempre hanno entusiasmato gli appassionati della fotografia. Dapprima vi venivano scattate le foto che poi furono utilizzate per le cartoline con i motivi di Rabac e Labin per essere inoltrate nel lontano 1899, poco tempo dopo l’avvento delle prime cartoline a Parigi e Vienna. Gli editori delle cartoline furono Edoardo Palisca di Labin, dipendente del locale ufficio postale, e il proprietario della cartoleria locale Valcich (Valci). All’inizio degli anni ‘20 del XX secolo le cartoline di Rabac venivano pubblicate dall’insegnante E. Girardelli, uno degli abitanti della stessa località, il cui nome venne dato al famoso villaggio turistico di Girandella. Tra le due guerre mondiali a Labin fu attivo il famoso fotografo Tranquillo Vladislovich – Valdini. Dopo la Seconda guerra mondiale, il fotografo Žika Tasić (addetto agli effetti speciali nel primo lungometraggio jugoslavo nel dopoguerra “Slavica”) venne ad abitare a Labin, dove aprì il suo studio fotografico. E oggi gli appassionati della fotografia possono godersi la singolare offerta della casa vacanze mediterranea “Villa & Galleria Fotografica” a Eržišće, vicino a Labin. Questa galleria artistica allestita in una casa per le vacanze è decorata con fotografie storiche e fotocamere vintage. Vi si trova, inoltre, uno studio fotografico moderno in cui potete scattare fotografie della vostra famiglia e degli amici in maniera del tutto autonoma.
www.instagram.com/visitlabinrabac
www.facebook.com/galleriafotografica

 

100 Miles of Istria Ultratrail

La più grande gara ultra trail in Croazia, la “100 Miles of Istria”, è stata inserita l’anno scorso nella coppa trail mondiale (Ultra Trail World Tour). Quest’anno la gara si terrà tra il 6 e l’8 aprile, mentre la corsa con il percorso più esigente, che allo stesso tempo è anche uno dei più belli (Red course), inizierà il 6 aprile dalla città vecchia di Labin, una cittadina di 3.000 anni, proseguirà in altre zone dell’Istria orientale attraverso le vette più alte e diverse vallate e terminerà sulla costa occidentale dell’Istria, a Umago. Finora a iscriversi alla gara sono stati più di 1.200 concorrenti di 55 paesi per cui affrettatevi a iscrivervi sul sito web www.istria100.com e a entrare a far parte di quest’esperienza sportivo-turistica indimenticabile.

 

Il miele curativo dell’area di Labin

L’Associazione degli apicoltori di Labin organizza durante i mesi invernali le Giornate del miele dell’area di Labin, che comprendono la tradizionale valutazione del miele dell’Istria orientale “Ripenda” da parte di una giuria internazionale. Nell’ambito della manifestazione nei ristoranti dell’area di Labin potete assaporare le specialità con il miele casereccio. Tra i mieli di 63 apicoltori che sono stati oggetto della valutazione più recente a vincere il titolo del miglior miele è stato il miele di melata di Vlado Hrvatin del villaggio di Bartići. Per poter avere il nome di una pianta, il miele deve contenere almeno il 20 per cento del polline della stessa specie. Alcuni mieli provenienti da queste zone ne contengono una quantità ancora più elevata, come il miele di salvia di Skitača (Schitazza) o quello di acacia di Šumber (Casali Sumberesi), premiati con numerose medaglie d’oro. Rinforzate il vostro sistema immunitario con i mieli locali di Labin, abbinandoli al tè, ai formaggi caprini e pecorini o a un dessert con uva e grissini croccanti.
www.pcelarskaudruga-labin.hr

 

Le teiere fiabesche

Nei freddi giorni invernali il sano miele di Labin si sposa perfettamente con il tè servito nelle teiere fiabesche dell’atelier artistico “Allegro”. Situato nel cuore del centro storico di Labin, in una romantica piazza medievale, il pittoresco atelier appartiene all’artista Alida Blašković, che nella decorazione delle sue opere utilizza i motivi della città. Oltre alle teiere in ceramica decorate con i motivi della torre dell’orologio di Labin e con quelli dei palazzi nobiliari, l’offerta comprende una nuova serie di teiere ornata con allegri cuoricini e motivi che ricordano Alice nel Paese delle Meraviglie. Dopo aver visitato Labin, lasciate che questi manufatti artistici scaldino il vostro corpo e la vostra casa.
Allegro atelier i suveniri (Allegro atelier e souvenir)
Stari trg 4, Labin
Cellulare: +385 98 918 1031
www.facebook.com/allegroceramics