FEBBRAIO A LABIN E RABAC (ALBONA E RABAZ)

IL SENTIERO DEGLI INNAMORATI

Un bacio vicino alla cascata, una passeggiata notturna nel centro storico e un tramonto da godersi con un bicchiere di vino locale fanno parte dell’esperienza che le coppie di innamorati possono avere lungo il nuovo sentiero turistico destinato agli innamorati. Riportando in vita la tradizione delle sagre locali cui i ragazzi del luogo acquistavano dai venditori ambulanti di oro e gioielli in filigrana anelli di fidanzamento per le loro amorose, il sentiero offre agli ospiti di Labin e Rabac la possibilità di godere delle passeggiate romantiche e indimenticabili. Dopo la passeggiata vicino alle cascate ai piedi della città vecchia, sorprendete la vostra metà chiedendole di sposarvi alla Galleria artistica del palazzo Negri, con un vino istriano di alta qualità, o rinnovate i voti nuziali godendovi il tramonto alla fattoria “Marconi” a Gora Glušići.


Negri Art Gastro Gallery, Palazzo Negri, G. Martinuzzi 11, 52220 Labin, cell: +385 (0)98 219-524, tel: + 385 (0)52 875-280, www.negri-olive.com, e-mail: wnegri@globalnet.hr, info@negri-olive.com
Agriturismo  „Marconi“, Mario Vlačić, Gora Glušići 25, 52220 Labin, Tel: +385 (0)52 878-311, cell: +385 (0)91 516-5515, web: www.istra.hr/hr/smjestaj

GLI AFRODISIACI NELLA CUCINA LOCALE

Dopo una romantica passeggiata per la città vecchia, festeggiate la festa di San Valentino nell’accogliente ambiente del ristorante “Velo kafe”, accanto al camino e con il nuovo menu della dea Sentona di Labin – la protettrice dei viaggiatori, la bellezza e l’amore. Scegliete dal menu divino di Sentona la frittata afrodisiaca di uova di quaglia e la torta casereccia di Sentona, fatta con pane di spagna, ricotta fresca di Labin e una deliziosa glassa di fichi locali. Questo frutto è considerato paradisiaco sin dall’antichità e il suo simbolismo, assieme alla dolce delizia del territorio locale, contribuirà, senza dubbio, a far divampare la passione amorosa.
Ristorante e caffè “Velo kafe” Titov trg 12, Labin, tel: +385 (0)52 852-745, e-mail: alvona@pu.t-com.hr

IL CANTO DELL’AMORE DEI PASSERI DI RABAC

Sin dall’antichità gli uccelli sono considerati simboli dell’amore e messaggeri della primavera. Perciò scoprite a Rabac la storia sulla nascita del luogo e trascorrete un fine settimana romantico con i migliori vini locali e la grappa di vischio (biska) impacchettati come souvenir con il passero (vrabac in croato) di Rabac. Secondo la leggenda, il piccolo luogo sul mare ha preso il suo nome dai passeri che si dissetavano alle limpide acque del ruscello che ancora oggi sfociano nel mare, passando tra gli ulivi nella baia di Maslinica. Nel luogo in cui le acque del ruscello si fondono con il mare si è creata la più grande spiaggia a Rabac, mentre il ricordo della leggenda è conservato grazie all’autentico souvenir di Rabac – un passero in ceramica su un portabottiglie. Può darsi che il vino di alta qualità prodotto a livello locale vi farà cantare il canto del passero e regalare alla vostra dolce metà un anello con un’incisione raffigurante i passeri, simbolo di amore e affetto.
Il souvenir originale con il passero di Paola Zupičić può essere acquistato presso il negozio di souvenir “Butega”, Città vecchia Labin, Paolo Sfeci 1, cell: +385 (0) 95 9087-866, aperto i giorni feriali e il fine settimana dalle 9 alle 19.

UN SAN VALENTINO PICCANTE

Condite il vostro San Valentino con un piacevole soggiorno nel rosso dell’albergo a quattro stelle “Villa Annette” a Rabac. Mentre ammirate il più bel panorama sulla Baia di Rabac e le isole di Cres e Lošinj (Cherso e Lussino), assaggiate il marchio degli oli di oliva “Villa Annette Collection” prodotti in situ. Le olive sono l’orgoglio e la passione della famiglia Peršić, che produce oli di oliva di alta qualità nei propri oliveti nel circondario di Rabac. Con l’olio piccante che profuma di frutta, frantoio, assaporate le specialità di carne, sentite la freschezza e la leggerezza del sapore delle erbe aromatiche nella ricotta del luogo ricoperta dell’armonico leccino, mentre l’olio Essentia Mediteranea di media amarezza arricchirà l’abbondante menu di pesce e l’immancabile minestrone istriano. Durante la degustazione il personale vi fornirà tutte le informazioni sulle varietà menzionate e le originali bottiglie dal design minimalista saranno un regalo unico per portare a casa ai vostri cari.
Hotel Villa Annette, Raška 24, 52221 Rabac, cell: +385 52 884 222, e-mail:  villa.annette@pu.t-com.hr, www.villa-annette.com

IL CARNEVALE DI LABIN

Festeggiate il mese più pazzo dell’anno con la compagnia carnevalesca “Labinjonska kompanija – domoća folšarija”, la Falseria di Labin, che quest’anno festeggia il 30.esimo anniversario della fondazione. Dopo aver appeso alla facciata dell’edificio che ospita la sede municipale di Labin Non-cultura, cioè il colpevole di tutto il male dell’anno scorso, e preso in consegna le chiavi della Città, l’allegro gruppo mascherato organizza balli in maschera nell’area di Labin. Per il prossimo 3 febbraio è fissato un torneo calcetto in maschera di carattere umanitario, che si terrà presso la Palestra della scuola media superiore di Labin. La sfilata carnascialesca per le vie di Labin e la tradizionale cerimonia in cui si brucia il colpevole si terranno il 18 febbraio. Diventate quello che avete sempre voluto essere e non vi siete mai azzardati e partecipate ai momenti di allegria che ricorderete per tutto l’anno.

SENTONA – PROTETTRICE DEI VIAGGIATORI

Nel 2012 l’Ente turistico di Labin ha iniziato con l’implementazione del nuovo progetto turistico “La dea Sentona di Labin – Labin/Rabac, una destinazione divina”. L’obiettivo del progetto è la creazione del nuovo brand attraverso il quale Labin e Rabac si promuovono come destinazioni lifestyle di comodità, salute, natura e l’equilibrio tra corpo e anima. Unendo i migliori aspetti dell’area di Labin, il progetto promuove contenuti e storie adeguati alle esigenze delle nuove tendenze nel mercato turistico che si basano sui racconti autentici e originali legati alle singolarità della destinazione.
Motivo per cui come simbolo del progetto è stata scelta Sentona, una dea liburnica autoctona, protettrice dei viaggiatori. La dea era venerata nell’area di Labin e in quella tra Raša (Arisa) e Plomin (Fianona), come testimoniano i monumenti votivi romani dei secoli I e II esposti al Museo civico di Labin. La divinità è simbolo di protezione, bellezza e fertilità, che offre rinfresco e rilassamento a tutti i visitatori. Attraverso la storia sui suoi doni, i turisti potranno godersi i nuovi sentieri pedonali e viali che l’Ente turistico di Labin presenterà con la pubblicazione della mappa dei Sentieri e viali divini di Labin. Ai ristoranti di Labin e Rabac potranno assaporarsi speciali menu divini con piatti tipici della cucina locale, mentre i centri benessere e gli studi estetici offriranno trattamenti con erbe e oli essenziali locali. Assieme agli originali souvenir locali Sentona, le cosiddette tavole sane con alimenti del luogo e programmi di animazione sul tema della dea di Labin, gli ospiti negli alberghi locali avranno a disposizione altri nuovi contenuti interessanti. Tutti i prodotti e servizi nell’ambito di questo progetto porteranno il logo di Sentona, che sarà presto presentato al pubblico.